Ordinamento Numeri

Come si usa

L’applicazione ordina una serie di numeri in ordine crescente (dal più piccolo al più grande) o descrescente (dal più grande al più piccolo). I numeri possono essere interi o decimali, positivi o negativi ed eventualmebnte anche formattatti con il separatore delle migliaia ed eventuali simboli di valuta (€, $ e £).

Inserisci nel riquadro della maschera sottostante i numeri che vuoi ordinare separati da spazio e clicca su uno dei due bottoni. I numeri da ordinare possono stare su una stessa riga o anche su righe diverse.

Utilizza sempre la virgola per i decimali ed eventualmente il punto come separatore delle migliaia. Eventuali caratteri non numerici saranno automaticamente eliminati dal testo inserito.

Infine, per comodità, puoi anche scegliere con quale separatore visualizzare i numeri ordinati. Se scegli "a capo" i numeri ordinati saranno visualizzati ciascuno su una riga diversa.

L’Ordinamento dei Numeri

L’ordinamento dei numeri è di tipo "naturale", cioè non di tipo "alfabetico" come nel caso dell’ordinamento di un testo.

Questo significa che l’ordinamento numerico tiene conto della quantità naturalmente rappresentata dalle cifre di un numero e non dell’ordinamento alfabetico delle cifre determinato dalla tabella ASCII.

Ad esempio: ordinando alfabeticamente la sequenza di numeri 11, 1, 22, 2 si otterrà: 1, 11, 2, 22.

Come si vede, il numero 2 viene dopo il numero 11 (anziché dopo il numero 1 come ci si aspetterebbe) perché il criterio utilizzato è quello alfabetico basato sul fatto che nella tabella ASCII il numero '2', inteso come carattere, viene dopo il numero '1'.

L’ordinamento naturale corretto dei numeri dell’esempio è invece: 1, 2, 11, 22.

Ordinamento e Numeri Negativi

Nell’ordinamemtnto crescente, un numero negativo viene sempre inserito prima di un numero positivo e pertanto i numeri negativi, a prima vista, possono sembrare ordinati al contrario rispetto ai numeri positivi, anche se in realtà il criterio è sempre lo stesso: dal più piccolo al più grande.

Ad esempio il numero 100 viene prima di 200 perché rappresenta una quantità più piccola.

Facendo lo stesso esempio ma con entrambi i numeri negativi avremo che -200 viene prima di -100 perché in questo caso -200 è inferiore a -100.

Naturalmente tutti i ragionamenti sono ribaltati nel caso di ordinamento descrescente, dove 200 viene prima di 100 e -100 prima di -200.

Applicazioni pratiche

L’ordinamento di numeri può essere utilizzato negli ambiti più disparati: statistica, contabilità, fisica, informatica, meteorologia, ecc.

L’ordinamento può anche essere utilizzato in generale per determinare il valore minimo ed il valore massimo di una serie serie di numeri che possono assumere nel tempo valori diversi.
Facendo un ordinamento crescente il minimo sarà sempre il primo numero della lista ed il massimo l’ultimo numero.
Analogamente, con un ordinamento decrescente il massimo sarà il primo della lista ed il minimo l’ultimo.

Applicazioni pratiche sono ad esempio: la misurazione della temperatura massima e minima raggiunte in un giorno, oppure la rilevazione del picco di consumi in un abitazione, il numero massimo di visitatori giornileri di un sito web nel mese, ecc.

Pagina generata in 0.052 secondi