Conversione Caratteri Ascii in Entità Html

A cosa serve

L’applicazione converte i caratteri ASCII e in altri formati nelle corrispondenti Entità HTML. La conversione è effettuata solamente per i caratteri che hanno una corrispondente codifica in Html mentre gli altri sono lasciati inalterati.

Inserisci il testo da convertire nel riquadro sottostante e clicca sul bottone [Converti]

Se vuoi fare l’operazione inversa, ossia convertire le entità Html in testo leggibile, utilizza questa applicazione.

Per una maggiore leggibilità del testo convertito, l’applicazione non converte i normali caratteri di punteggiatura (punto, virgola, ecc.), anche se esiste una loro codifica Html come si può vedere nella tabella delle Entità Html.

Cos’è un’entità Html

Una "Entità Html" è una sequenza di caratteri che inizia con il carattere '&', comunemente detta e-commerciale (umpersand in inglese) e termina con ';' (punto e virgola) e si utilizza in ambito Web per rappresentare alcuni caratteri speciali in linguaggio HTML.

Tale codifica nasce dall’esigenza di uniformare la codifica dei caratteri in ambito WEB e costituisce da anni uno standard internazionale adottato da tutti i browser con il vantaggio di non dover costringere gli sviluppatori ad adottare codifiche differenti in base al tipo di browser o alla lingua utilizzata.

Le entità html sono convertite automaticamente da tutti i browser nei corrispondendi caratteri prima di essere visualizzate all’utente.

Una necessità pratica

Oltre alle esigenze di standardizzazione, un motivo di carattere pratico, che storicamente ha portato alla creazione delle entità html, è la necessità di visualizzare in una pagina web alcuni caratteri speciali utilizzati nella sintassi del linguaggio Html, con particolare riguardo ai caratteri < e > utilizzati in tutti i costrutti (i cosiddetti tag Html).

Se, ad esempio, si vuole visualizzare in un testo l’espressione a<b non è possibile farlo se non utilizzando l’entità html del carattere '<' che è &lt;.
In questo caso, il browser interpreterebbe la sequenza <b come l’inizio del tag Html <b> che serve per il grassetto e l’espressione non sarebbe visualizzata correttamente.
Il modo corretto di scrivere il testo contenente l’espressione è pertanto: a&lt;b.

Le Vocali Accentate

Un altro esempio di entità html è quello delle lettere accentate che sono presenti nell’alfabeto italiano ed in molte altre lingue.
Le vocali che conosciamo hanno tutte una corrispondente entità html come si vede nella tabella seguente:

Vocale Accentata MinuscolaEntità Html
à&agrave;
è&egrave;
é&eacute;
ì&igrave;
ò&ograve;
ù&ugrave;

e delle corrispondenti vocali accentate maiuscole:

Vocale Accentata MaiuscolaEntità Html
À&Agrave;
È&Egrave;
É&Eacute;
Ì&Igrave;
Ò&Ograve;
Ù&Ugrave;

Tabella di conversione tra Caratteri e Entità Html

Riportiamo di seguito la tabella completa dei caratteri speciali e delle corrispondenti entità html.

CarattereEntità Html
"&quot;
#&num;
$&dollar;
%&percnt;
&&amp;
'&apos;
(&lpar;
)&rpar;
*&ast;
+&plus;
,&comma;
&minus;
.&period;
/&sol;
:&colon;
;&semi;
<&lt;
=&equals;
>&gt;
?&quest;
@&commat;
[&lsqb;
\&bsol;
]&rsqb;
^&Hat;
_&lowbar;
`&grave;
{&lcub;
|&verbar;
}&rcub;
 &nbsp;
¡&iexcl;
¢&cent;
£&pound;
¤&curren;
¥&yen;
&euro;
&#x20B9;
¦&brvbar;
§&sect;
¨&uml;
©&copy;
ª&ordf;
«&laquo;
¬&not;
­&shy;
®&reg;
¯&macr;
°&deg;
±&plusmn;
²&sup2;
³&sup3;
´&acute;
µ&micro;
&para;
·&middot;
¸&cedil;
¹&sup1;
º&ordm;
»&raquo;
¼&frac14;
½&frac12;
¾&frac34;
¿&iquest;
À&Agrave;
Á&Aacute;
Â&Acirc;
Ã&Atilde;
Ä&Auml;
Å&Aring;
Æ&AElig;
Ç&Ccedil;
È&Egrave;
É&Eacute;
Ê&Ecirc;
Ë&Euml;
Ì&Igrave;
Í&Iacute;
Î&Icirc;
Ï&Iuml;
Ð&ETH;
Ñ&Ntilde;
Ò&Ograve;
Ó&Oacute;
Ô&Ocirc;
Õ&Otilde;
Ö&Ouml;
×&times;
Ø&Oslash;
Ù&Ugrave;
Ú&Uacute;
Û&Ucirc;
Ü&Uuml;
Ý&Yacute;
Þ&THORN;
ß&szlig;
à&agrave;
á&aacute;
â&acirc;
ã&atilde;
ä&auml;
å&aring;
æ&aelig;
ç&ccedil;
è&egrave;
é&eacute;
ê&ecirc;
ë&euml;
ì&igrave;
í&iacute;
î&icirc;
ï&iuml;
ð&eth;
ñ&ntilde;
ò&ograve;
ó&oacute;
ô&ocirc;
õ&otilde;
ö&ouml;
÷&divide;
ø&oslash;
ù&ugrave;
ú&uacute;
û&ucirc;
ü&uuml;
ý&yacute;
þ&thorn;
ÿ&yuml;
Œ&OElig;
œ&oelig;
Š&Scaron;
š&scaron;
Ÿ&Yuml;
ƒ&fnof;
Α&Alpha;
Β&Beta;
Γ&Gamma;
Δ&Delta;
Ε&Epsilon;
Ζ&Zeta;
Η&Eta;
Θ&Theta;
Ι&Iota;
Κ&Kappa;
Λ&Lambda;
Μ&Mu;
Ν&Nu;
Ξ&Xi;
Ο&Omicron;
Π&Pi;
Ρ&Rho;
Σ&Sigma;
Τ&Tau;
Υ&Upsilon;
Φ&Phi;
Χ&Chi;
Ψ&Psi;
Ω&Omega;
α&alpha;
β&beta;
γ&gamma;
δ&delta;
ε&epsilon;
ζ&zeta;
η&eta;
θ&theta;
ι&iota;
κ&kappa;
λ&lambda;
μ&mu;
ν&nu;
ξ&xi;
ο&omicron;
π&pi;
ρ&rho;
ς&sigmaf;
σ&sigma;
τ&tau;
υ&upsilon;
φ&phi;
χ&chi;
ψ&psi;
ω&omega;
ϑ&thetasym;
ϒ&upsih;
ϖ&piv;
&ndash;
&mdash;
&lsquo;
&rsquo;
&sbquo;
&ldquo;
&rdquo;
&bdquo;
&dagger;
&Dagger;
&permil;
&lsaquo;
&rsaquo;
&bull;
&hellip;
&prime;
&Prime;
&oline;
&frasl;
&larr;
&uarr;
&rarr;
&darr;
&harr;
&rArr;
&hArr;
&forall;
&part;
&exist;
&nabla;
&isin;
&ni;
&prod;
&sum;
&minus;
&radic;
&prop;
&infin;
&ang;
&and;
&or;
&cap;
&cup;
&int;
&there4;
&asymp;
&ne;
&equiv;
&le;
&ge;
&sub;
&sup;
&sube;
&supe;
&perp;
&loz;
&spades;
&clubs;
&hearts;
&diams;
&trade;
Pagina generata in 0.066 secondi